Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Maplewood EP - Ed Harcourt (Heavenly)


Ed Harcourt - Maplewood EP
Voto:
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / folk / pop
Scheda autore: Ed Harcourt



I pregi di questo CD sono molti. Costa poco (l'ho pagato 13.900L), è bello e ha una lunghezza giusta che non ti consente di annoiarti (poco più di 20 minuti). E la copertina ha un non so che di artistico. Anche i pregi di Ed sono molti: sa scrivere grandissime canzoni (ne ha già scritte 300, nel CD ha messo le 6 migliori), ha una bella voce e un grandissimo senso "estetico". Un vero artista. Come non se ne sentivano da tempo. Probabilmente non diventerà mai nessuno. Ma almeno sarà uno di quei dischi che avranno senso solo per voi. Pensate a quei gruppi che vi piacciono tanto ma che nessuno conosce e siete ancora più felici per questo. Bhè Ed entrerà a pieno titolo in questa ipotetica lista. Dimenticate tutto il new acoustic movement. Ascoltate Ed Harcourt. Questo disco va vicino ad essere il disco pop definitivo.

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 2847 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Ed Harcourt - Here Be MonstersEd Harcourt
Here Be Monsters

tAXI dRIVER consiglia

Southern Isolation - Southern IsolationSouthern Isolation
Southern Isolation
Mark Lanegan - Here Comes That Weird ChillMark Lanegan
Here Comes That Weird Chill
Emma Ruth Rundle - Some Heavy OceansEmma Ruth Rundle
Some Heavy Oceans
Ed Harcourt - Maplewood EPEd Harcourt
Maplewood EP
Giant Sand - Cover MagazineGiant Sand
Cover Magazine
Shearwater - Animal JoyShearwater
Animal Joy
Marissa Nadler - & Stephen Brodsky - DroneflowerMarissa Nadler
& Stephen Brodsky - Droneflower
Alexander Tucker - PortalAlexander Tucker
Portal
Ed Harcourt - Here Be MonstersEd Harcourt
Here Be Monsters
Neil Young - HarvestNeil Young
Harvest