Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Soul Mover - Glenn Hughes (Frontier)

Ultime recensioni

Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I
Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal

Glenn Hughes - Soul Mover
Voto:
Anno: 2005
Produzione:
Genere: rock / hard rock /
Scheda autore: Glenn Hughes



Come mai vi tocca sorbirvi una recensione di un imbalsamato rocker che riempie le pagine delle riviste metal e che non viene cagato minimamente dal resto del mondo?? Per un paio di motivi che nel corso della recensione vi illustrerò.

Innanzitutto se volete ricordarvi chi sia il suddetto personaggio andate in un sito qualsiasi (metal ovviamente) e rinfrescatevi la memoria. Eggià, lo chiamano pure "La voce del rock".

In realtà questo disco offre vari spunti di conversazione non male. Ascoltandolo vi ritroverete a parlare di Audioslave, Red Hot Chili Peppers e Jane's Addiction. Ovvero il trio scoppiato per eccellenza della musica alternativa moderna. Ascolterete "Soul Mover" e penserete: è così che suoneranno Tom Morello e co fra una decina di anni??

Si, questo disco è interessante perchè ci fa riflettere su tutto quello che non è rock, oppure quello che il sottoscritto non reputa come rock. Riff banali, ritornelli orecchiabilissimi, strofe ruffiane, assoli strappalacrime, rullate perfette sui momenti enfatici e altre amenità. Il genere suonato dal nostro ex Purple è in questo disco, quanto sia più vicino agli Audioslave sia mai stato creato.

La cosa non venga vista come una bestemmia per gli estimatori di Hughes (che comunque non sarà "La" voce del rock ma ci si avvicina parecchio) ma bensì come un insulto a Chris Cornell e co, ridotti a suonare come un 50enne che la storia la fa da 30 anni. Ed è bello vedere come Chad Smith e Dave Navarro si parano il culo suonando in questo disco cercando di riparare un debito che va avanti da tanti anni...

A Glenn, comunque, va tutto il nostro rispetto per portare avanti un progetto che purtroppo per lui rimarrà nelle pagine popolate da gentaglia con capelli lunghi, borchie e nomi ridicoli a cui basta l'assolo di chitarra giusto per esaltarsi.

Povero lui, avesse un agenzia stampa diversa potrebbe farsi i miliardi come gli Audioslave o i Velvet Revolver...

...ma loro quando avranno 50 anni non suoneranno certamente così vivi....

[Dale P.]

Canzoni significative: Miss Little Insane.

Questa recensione é stata letta 3152 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God
Stew - PeopleStew
People
Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder