Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Greatest Hits - Guns N'Roses (Geffen)

Ultime recensioni

Human Impact - Human ImpactHuman Impact
Human Impact
Pearl Jam - GigatonPearl Jam
Gigaton
Stone Temple Pilots - PerdidaStone Temple Pilots
Perdida
Burzum - Thulean MysteriesBurzum
Thulean Mysteries
Slift - UmmonSlift
Ummon
Major Kong - Off the ScaleMajor Kong
Off the Scale
Body Count - CarnivoreBody Count
Carnivore
Sightless Pit - Grave Of A DogSightless Pit
Grave Of A Dog
Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Mondo Generator - Fuck ItMondo Generator
Fuck It
Insect Ark - The VanishingInsect Ark
The Vanishing
Neil Young - ColoradoNeil Young
Colorado
Shitkid - Duo LimboShitkid
Duo Limbo
Lowrider - RefractionsLowrider
Refractions
Ovo - MiasmaOvo
Miasma
Greg Dulli - Random DesireGreg Dulli
Random Desire
Frayle - 1692Frayle
1692
Godthrymm - ReflectionsGodthrymm
Reflections
Kvelertak - SplidKvelertak
Splid
Envy - The Fallen CrimsonEnvy
The Fallen Crimson

Guns N'Roses - Greatest Hits
Voto:
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / hard rock /
Scheda autore: Guns N'Roses



In attesa che Axl metta la parola fine a Chinese Democracy (ma chi ha già ascoltato ha parlato di ben poca cosa) e che gli altri sbanchino con i Velvet Revolver (dimenticando i validissimi Snakepits di Slash) la Geffen pubblica (ovviamente senza autorizzazione della band) un greatest hits per sfruttare l'attesa dei fans. Mossa azzeccatissima dato che il CD è al primo posto più o meno in tutto il mondo.

Quello che stupisce è, stranamente, la scelta dei brani. Non ci sono inediti. Cavolo, un'outtake, una versione demo, qualcosa dal vivo potevano anche trovarla. Ma, almeno, lo sfruttamento del fan per fargli spendere 20€ per una canzone inedita non c'è stato.

Rimane quindi un acquisto solamente per coloro che i Guns non li hanno mai ascoltati, che li conoscono perchè un loro amico suona una loro cover in una band o chissà per cos'altro.

Ovviamente vi rimandiamo a rivolgervi ai dischi veri (in particolare a Lies e a Appetite For Destruction veri simboli di un'epoca ormai lontana) per poter apprezzare la band.

La cosa curiosa è la presenza di ben 5 cover sulle 14 canzoni totali. Oltre alla classicissime "Knockin' On Heaven's Door" e "Live And Let Die", troviamo anche "Sympathy For The Devil", "Ain't It Fun" e "Since I Don't Have You". Non serve aggiungere che ovviamente troverete "November Rain", "Don't Cry", "Paradise City", "Welcome To The Jungle" e tutti i classici della band.

Quello che colpisce è l'assoluta modernità di canzoni di più di 15 anni fa. I Guns erano certamente diversi rispetto a tutti i gruppi "Hair Metal" degli anni 80 e non casualmente colpiscono ancora adesso l'immaginario di milioni di ragazzi. Un cantante come Axl è raro a trovarsi ma lo stesso si può dire del carisma del resto della band unica nel modo di porsi: così ignorantemente e genuinamente rock'n'roll.

[Dale P.]

Canzoni Significative: tutte.


Questa recensione é stata letta 4468 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



NEWS


22/01/2005 Ci siamo?

tAXI dRIVER consiglia

Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Blood Ceremony - Living With The AncientsBlood Ceremony
Living With The Ancients
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Small Jackets - Play At High LevelSmall Jackets
Play At High Level
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm
Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues