Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Void - Intronaut (Goodfellow)

Ultime recensioni

Mantar - Grungetown Hooligans IIMantar
Grungetown Hooligans II
Fiona Apple - Fetch The Bolt CuttersFiona Apple
Fetch The Bolt Cutters
Thou - Blessings Of The Highest OrderThou
Blessings Of The Highest Order
Wrekmeister Harmonies - We Love To Look At The CarnageWrekmeister Harmonies
We Love To Look At The Carnage
Tricot - ???Tricot
???
Bada - BadaBada
Bada
Kidbug - KidbugKidbug
Kidbug
Louise Lemon - DevilLouise Lemon
Devil
Mrs Piss - Self-SurgeryMrs Piss
Self-Surgery
Vega Lee & John Nova - iSpace DramasVega Lee & John Nova
iSpace Dramas
Myrkur - FolkesangeMyrkur
Folkesange
BlackLab - AbyssBlackLab
Abyss
Witchcraft - Black MetalWitchcraft
Black Metal
Brant Bjork - Brant BjorkBrant Bjork
Brant Bjork
1000mods - Youth Of Dissent1000mods
Youth Of Dissent
Jazz Sabbath - Jazz SabbathJazz Sabbath
Jazz Sabbath
Oranssi Pazuzu - Mestarin KynsiOranssi Pazuzu
Mestarin Kynsi
Elder - OmensElder
Omens
Shaam Larein - SculptureShaam Larein
Sculpture
Shabaka And The Ancestors - We Are Sent Here By HistoryShabaka And The Ancestors
We Are Sent Here By History

Intronaut - Void
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2006
Produzione:
Genere: metal / progressive / sludge
Scheda autore: Intronaut

MP3: Fault Lines


C'è una categoria di band che si trova più a suo agio nel realizzare EP. O, più probabilmente, il tipo di musica suonato consente all'ascoltatore una soglia minima di attenzione.

Ciò spiegherebbe come mai "Void" suoni nell'insieme un filino peggio dell'EP d'esordio "Null". La pesantezza del prodotto è infatti uno scoglio difficilmente sormontabile per i più. E già non possiamo dire di essere in tanti ad aver ascoltato il primo EP.

Intronaut è una stranissima entità composta da membri di Uphil Battle, Exhumed, Impaled e Anubis Rising. Il loro insieme porta la band a suonare come uno stranissimo mix di death/fusion/sludge in cui si mescola la potenza dei Mastodon con il martellamento dei Meshuggah, i break fusion di Cynic/Sadist/Sadus (opera del funambolico e preparatissimo bassista Joe Lester) e la psichedelia di certo postcore (Pelican, Isis).

Una fusione stimolante e non facile, che potrebbe essere una nuova pietra miliare di riferimento oppure una strada impossibile da battere per tutti gli altri. Da un punto di vista "critico" l'esperimento sarebbe da promuovere a pieni voti se non fosse per alcuni giri a vuoto di troppo. La band, infatti, straripa in alcune lungaggini che minano l'ascolto, altrimenti stimolante.

Nell'insieme possiamo considerare gli Intronaut come una band sulla quale scommettere in futuro, a cui manca però quella malizia che solo l'esperienza può dare. Certo che se lavorassero di cesello alla ricerca della perfezione diventerebbero la band definitiva. Forse per questo adesso andiamo cauti: certamente ci sarà un momento in cui il mondo sarà ai loro piedi!

[Dale P.]

Canzoni significative: Nostalgic Echo, Fault Lines, Teledildonics.


Questa recensione é stata letta 4112 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Intronaut - Fluid Existential InversionsIntronaut
Fluid Existential Inversions
Intronaut - Null EPIntronaut
Null EP

NEWS


01/09/2010 Dettagli Di Valley Of Smoke
16/07/2007 Nuovo EP
21/07/2006 Nuovo Brano Online
21/06/2006 Arriva il Full Lenght

tAXI dRIVER consiglia

Intronaut - Null EPIntronaut
Null EP
Sadist - SadistSadist
Sadist
Opeth - HeritageOpeth
Heritage
Test Switch Isolator - LetTest Switch Isolator
Let's Dance
Dysrhythmia - Barriers And PassagesDysrhythmia
Barriers And Passages
Yakuza - Of Seismic ConsequenceYakuza
Of Seismic Consequence
Fredrik ThordendalFredrik Thordendal's Special Defects
Sol Niger Within
Blood Incantation - Hidden History Of Human RaceBlood Incantation
Hidden History Of Human Race
Meshuggah - Rare TraxMeshuggah
Rare Trax
Meshuggah - Catch 33Meshuggah
Catch 33