Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ stoner ] post-metal post-hardcore metal grunge rock alternative

Conference Of The Birds - OM (Holy Mountain)


OM - Conference Of The Birds
stoner / psych / doom

Voto:
Voto utenti (233):

Produzione:
Anno: 2006

Scheda autore: OM


Compra OM su Taxi Driver Store


Non tutti lo scorso anno accolsero con entusiasmo il debutto di questa inconsueta formazione. Il sottoscritto lo ascoltò ininterrottamente per più di una settimana. Una settimana sciamanica, drogata di cui ricordo poco o niente...

Questo secondo album degli Om, naturale evoluzione degli acclamati Sleep, non è esattamente una pietra miliare: è semplicemente uno di quei dischi che mirano a porre la parola FINE nel mondo della psichedelia heavy (e nel rock in genere). Il compimento di un percorso iniziato col mastodontico, soporifero 'Dopesmoker', e sintetizzato in parte già con il destabilizzante 'Variations on a theme', privo di chitarre. L'indole geniale del combo è cosa nota: tra gli estimatori, nientedimeno che i Current 93, coi quali hanno recentemente condiviso uno split proprio su invito di Mr.Tibet e compagnia. La strada minimalista intrapresa da questi folli li porta qui a togliere persino la distorsione dal basso, che permetteva loro di non far rimpiangere la potenza chitarristica... d'altronde se sei capace di suonare in questo modo, se hai le idee così chiare, se hai un tocco da violoncellista (delle caverne), non hai bisogno che di due grosse corde e di uno spartano set di tamburi. Due brani di un quarto d'ora, dinamiche paurose, nenie ipnotiche vagamente arabeggianti. Un costante, tortuoso assolo di basso seventies poggiato su un drumming ineccepibile e meravigliosamente fuori moda.

Certo, forse questa musica non potrà piacere a tutti, e il secondo brano non aggiunge nulla di nuovo a 'Variations'; inoltre togliamoci dalla testa che ci sia tra queste note una qualsiasi componente intelletualistica (come ho letto, sorprendentemente, da qualche parte). Ma per chi è sensibile ad una certa ricerca dell'essenziale questa sarà sempre una band da amare incondizionatamente. Lasciatevi avvolgere dal misticismo vulcanico degli Om. Forse nessuno nel dopo-Kyuss aveva mai osato tanto.

[Morgan]

Canzoni significative: At Giza.


Vota Questo Disco:
Condividi


Questa recensione é stata letta 4069 volte!


Altre Recensioni

Om - Advaitic SongsOm
Advaitic Songs
Om - God Is GoodOm
God Is Good
OM - Variations On A ThemeOM
Variations On A Theme

Live Reports

18/05/2004TorinoHiroshima Mon Amour
08/07/2003CorreggioFesta Dell'Unità
25/02/2006GenovaMadeleine
28/04/2006Venaria RealeTeatro Della Concordia
16/11/2006FirenzeAuditorium Flog
15/06/2007VeneziaHeineken Jammin Festival
14/07/2007MarconFrozen Rock Festival
01/11/2007GenovaBuridda
14/04/2011TilburgRoadburn Festival 2011 Day 1
19/04/2011TorinoUnited Club
20/07/2011TorinoSpaziale Festival
12/04/2012TilburgRoadburn 2012 Day 1
15/04/2012TilburgRoadburn 2012 Afterburner

NEWS


01/11/2012 Video di State Of Non-Return
08/08/2012 Tre Date In Italia
21/06/2012 Nuovo Brano In Anteprima
03/04/2012 Teaser Del Nuovo Disco
05/02/2012 Tour Europeo
13/08/2009 Copertina e Tracklist di God Is Good
30/05/2009 God Is Good a Settembre e Altre Novità
16/03/2009 Pronto Il Nuovo Album

tAXI dRIVER consiglia

Kyuss - Muchas Gracias - The BestKyuss
Muchas Gracias - The Best
Motorpsycho - BarracudaMotorpsycho
Barracuda
Porn - American StylePorn
American Style
Om - God Is GoodOm
God Is Good
OM - Conference Of The BirdsOM
Conference Of The Birds