Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Afterhour In Walhalla - Witchfucker (Autoproduzione)

Ultime recensioni

My Morning Jacket - Waterfall IIMy Morning Jacket
Waterfall II
Uada - DjinnUada
Djinn
John Carpenter - Lost Themes IIIJohn Carpenter
Lost Themes III
Constance Tomb - MCMLXXXVIIIConstance Tomb
MCMLXXXVIII
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Originalii - PendulumOriginalii
Pendulum
Divide And Dissolve - Gas LitDivide And Dissolve
Gas Lit
Portrayal Of Guilt - We Are Always AlonePortrayal Of Guilt
We Are Always Alone
Zola Mennanöh - Longing for BelongingZola Mennanöh
Longing for Belonging
Molassess - Through The HollowMolassess
Through The Hollow
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Boris - & Merzbow - 2R0I2P0Boris
& Merzbow - 2R0I2P0
Dale Crover - Rat-A-Tat-Tat!Dale Crover
Rat-A-Tat-Tat!
Moon Destroys - Maiden VoyageMoon Destroys
Maiden Voyage
Celebrity Sex Scandal - The FundamentalCelebrity Sex Scandal
The Fundamental
Thou - Emma Ruth Rundle - The Helm Of SorrowThou
Emma Ruth Rundle - The Helm Of Sorrow
Maggot Heart - Mercy MachineMaggot Heart
Mercy Machine
Gatecreeper - An Unexpected RealityGatecreeper
An Unexpected Reality
Viagra Boys - Welfare JazzViagra Boys
Welfare Jazz
Onségen Ensemble - FearOnségen Ensemble
Fear

Witchfucker - Afterhour In Walhalla
Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:

Anno: 2020
Produzione: Witchfucker
Genere: metal / post-metal / sludge
Scheda autore: Witchfucker



Lasciate stare il terribile monicker parodistico Witchfucker. E passate oltre alla demenzialità del titolo "Afterhour In Walhalla". Qui dentro troverete della musica di qualità. L'avreste mai detto?

Definirli è molto difficile perchè ogni descrizione rischierebbe di banalizzare il loro sound. C'è una componente folk (flauto e percussioni), una schizzata (sassofono), chitarre heavy ribassate di scuola doom, sludge, post-metal, una voce urlata quasi hardcore e una voce femminile vagamente eterea che ricorda certi prodotti doom/goth. Il tutto affrontato quasi contemporaneamente all'interno della stessa canzone!

I tedeschi Witchfucker sono dei freakettoni che amano i boschi, il fuoco, satana, hanno il senso dell'umorismo tutto loro ma non gli si può dire che non siano originali e piacevoli da ascoltare.

Lasciate ogni titubanza e cercate il disco: non ve ne pentirete.

[Dale P.]

Canzoni significative: God is Nature, God is Dead; Berge.

Questa recensione é stata letta 121 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Pelican - The March Into The Sea EPPelican
The March Into The Sea EP
Burst - Lazarus BirdBurst
Lazarus Bird
Battle Of Mice - A Day Of NightsBattle Of Mice
A Day Of Nights
Jesu - JesuJesu
Jesu
Solstafir - Svartir SandarSolstafir
Svartir Sandar
Neurosis - A Sun That Never SetsNeurosis
A Sun That Never Sets
Vanessa Van Basten - La Stanza Di SwedenborgVanessa Van Basten
La Stanza Di Swedenborg
Dirge - Elysian Magnetic FieldsDirge
Elysian Magnetic Fields
Vanessa Van Basten - Psygnosis EPVanessa Van Basten
Psygnosis EP
Isis - PanopticonIsis
Panopticon