Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Dave Evans - Sinner (Soul Food)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Dave Evans - Sinner
Autore: Dave Evans
Titolo: Sinner
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / hard rock /

Voto:



Chi cavolo è Dave Evans?? Un adesivo gigantesco stampato sulla copertina ci avvisa che è stato il primo cantante dei leggendari Ac/Dc. Ma non era Bon Scott?? No, il buon Dave, prima di essere sostituito (o cacciato via, dipende dai punti di vista) ha inciso con la band australiana il singolo "Can I Sit Next To You/Rockin’ In The Parlor". Tutto questo nel lontano 1974.

Dave ha giustamente voglia di rivincita e dopo 30 anni torna a farsi sentire. E alla fine risulta anche un bel sentire, voce grattata, ritornelli anthemici, riff potenti e batteria che più semplice non si può. Ac/Dc?? Risposta positiva, ma non del tutto corretta. I riferimenti sono alla band madre ma anche al rock'n'roll più orecchiabile di scuola anni 80. Risulta quindi un album (onestamente con pochi cali) consigliato più ai completisti degli AC/DC ma anche agli estimatori del genere. Quindi se avete consumato tutti i dischi dei Nashville Pussy un ascolto a "Sinner" non potrà che giovarvi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Take Me Down Again, Back On The Firing Line.

Questa recensione é stata letta 2930 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
Ojm - The Light AlbumOjm
The Light Album
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Blue Cheer - Vincebus EruptumBlue Cheer
Vincebus Eruptum
Stew - TasteStew
Taste
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
The Lunar Effect -  Calm Before The CalmThe Lunar Effect
Calm Before The Calm