Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Mark Lanegan - Field Songs (Sub Pop)

Ultime recensioni

Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Mantar - Pain Is Forever and This Is the EndMantar
Pain Is Forever and This Is the End
Chat Pile - GodChat Pile
God's Country
Imperial Triumphant - Spirit Of EcstasyImperial Triumphant
Spirit Of Ecstasy
Nebula - Transmission From Mothership EarthNebula
Transmission From Mothership Earth
Viagra Boys - Cave WorldViagra Boys
Cave World
Wormrot - HissWormrot
Hiss
London Odense Ensemble - Jaiyede Sessions Vol. 1London Odense Ensemble
Jaiyede Sessions Vol. 1
Greg Puciato - MirrorcellGreg Puciato
Mirrorcell
Devil Master - Ecstasies of Never Ending NightDevil Master
Ecstasies of Never Ending Night
Sasquatch - Fever FantasySasquatch
Fever Fantasy
Candy - Heaven Is HereCandy
Heaven Is Here
Nova Twins - SupernovaNova Twins
Supernova
Sinead OSinead O'Brien
Time Bend and Break The Bower
White Ward - False LightWhite Ward
False Light
Terzij de Horde - In One Of These, I Am Your EnemyTerzij de Horde
In One Of These, I Am Your Enemy
Besvärjelsen - AtlasBesvärjelsen
Atlas
The Smile - A Light For Attracting AttentionThe Smile
A Light For Attracting Attention
Stöner - Totally...Stöner
Totally...

Mark Lanegan - Field Songs
Autore: Mark Lanegan
Titolo: Field Songs
Etichetta: Sub Pop
Anno: 2001
Produzione:
Genere: rock / folk / pop

Voto:



Sembra che l'ex Screaming Trees abbia trovato un ottimo modo per vivere di rendita. Vedendo che i suoi dischi solista vendevano di più ed erano maggiormente apprezzati dalla critica rispetto a quelli del suo ex gruppo, ha deciso di dare una svolta professionale alla sua carriera. Ovvero rendere il suo lavoro non un progetto estemporaneo ma una cosa fissa. Il che vuol dire: disco, tour, promozione, disco. Questo è legittimo ma ha fatto perdere il fascino a tutta l'operazione. I primi due dischi (fatti quando gli alberi urlanti erano ancora in vita) sono delle pietre miliari che non dovrebbero mancare in nessuna casa. I successivi invece suonano di maniera. Le classiche ballatone tristi, il vocione di Lanegan e qualche ospite. Non rifugge da questa trappola neanche questo disco che, comunque, è superiore al 90% delle produzioni odierne. Ma qualcosina in più era lecito aspettarcelo. A questo punto speriamo che, dopo il suo ingresso nei Queens Of The Stone Age, di poter riascoltare il nostro in piena forma. Un mezzo passo falso.

[Dale P.]

Canzoni significative: One Way Street, Blues For D.

Questa recensione é stata letta 3776 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Mark Lanegan - And Isobel Campbell - Ballad Of The Broken SeasMark Lanegan
And Isobel Campbell - Ballad Of The Broken Seas
Mark Lanegan - BubblegumMark Lanegan
Bubblegum
Mark Lanegan - Here Comes That Weird ChillMark Lanegan
Here Comes That Weird Chill
Mark Lanegan - SomebodyMark Lanegan
Somebody's Knocking

Live Reports

03/12/2003MilanoRainbow
04/09/2004BolognaIndipendent Days Festival
29/11/2012RomaOrion

NEWS


22/02/2022 Morto
22/09/2014 Annunciato il Tour Europeo
27/08/2014 Ascolta Una Nuova Canzone
09/11/2011 Nuovo Album A Febbraio
06/04/2005 Abbandona il Tour dei QOTSA

tAXI dRIVER consiglia

Southern Isolation - Southern IsolationSouthern Isolation
Southern Isolation
Shearwater - Animal JoyShearwater
Animal Joy
Steve Earle - Transcendental BluesSteve Earle
Transcendental Blues
Johnny Cash - The Man Comes AroundJohnny Cash
The Man Comes Around
William Elliott Whitmore - Field SongsWilliam Elliott Whitmore
Field Songs
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Big Brave - & The Body - Leaving None But Small BirdsBig Brave
& The Body - Leaving None But Small Birds
Mark Lanegan - Here Comes That Weird ChillMark Lanegan
Here Comes That Weird Chill
Giant Sand - Cover MagazineGiant Sand
Cover Magazine
Ed Harcourt - Maplewood EPEd Harcourt
Maplewood EP