Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

A Secret North - The Fog In The Shell (Dufresne)

Ultime recensioni

Couch Slut - Take A Chance On Rock Couch Slut
Take A Chance On Rock 'n' Roll
Kall - BrandKall
Brand
Boris - NOBoris
NO
Phoebe Bridgers - PunisherPhoebe Bridgers
Punisher
Ils - CurseIls
Curse
Motorpsycho - The All Is OneMotorpsycho
The All Is One
Bully - SugareggBully
Sugaregg
Lina Rodrigues Refree - Lina_Raül RefreeLina Rodrigues Refree
Lina_Raül Refree
King Krule - Man Alive!King Krule
Man Alive!
Thou - A Primer of Holy WordsThou
A Primer of Holy Words
Household God - Palace IntrigueHousehold God
Palace Intrigue
A.A. Williams - Forever BlueA.A. Williams
Forever Blue
Billy Nomates - Billy NomatesBilly Nomates
Billy Nomates
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Zombi - 2020Zombi
2020
Protomartyr - Ultimate Success TodayProtomartyr
Ultimate Success Today
The Beths - Jump Rope GazersThe Beths
Jump Rope Gazers
Hum - InletHum
Inlet
Jesu - Never EPJesu
Never EP
Bell Witch - & Aerial Ruin - Stygian Bough Volume IBell Witch
& Aerial Ruin - Stygian Bough Volume I

The Fog In The Shell - A Secret North
Voto:
Etichetta: Dufresne
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / post-rock /
Scheda autore: The Fog In The Shell



Il disco inizia come un brano qualsiasi dei Low. Ovvero come dei Velvet Underground narcolettici. Verso il terzo minuto c'è la prima esplosione chitarristica. La durata è di circa 40 secondi che andrà pian pianino spegnendosi fino alla fine della canzone (circa 6 minuti e 30 secondi). Chitarre fischianti ed effetti impazziti. La band conosce bene la materia noise e la padroneggia benissimo.

Questo disco si rivela quindi una bella sorpresa di slowcore-post-rock in grado di accontentare tutti i fanatici del genere. Non inventano niente ma quello che fanno lo fanno proprio bene.

Se i primi due brani si rifanno alla tradizione "codeinica" da "A Man Escaped" in poi sarà tutto un crescendo ritmico/chitarristico a cui sarà difficile resistere. Il vero apice è però "Rain": 8 minuti e mezzo che danno lezione su come si costruisce una canzone noise.

"A Secret North" è uno disco che non può deludere i fan di Low, Mogwai, Slint e del genere post-rock. Speriamo di vederli dal vivo al più presto!!

[Dale P.]

Canzoni Significative: Rain, Livings' Dream Are Deads' Lives.


Questa recensione é stata letta 2473 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

65 Days Of Static - The Fall Of Math65 Days Of Static
The Fall Of Math
Grails - Deep PoliticsGrails
Deep Politics
Jambinai - ONDAJambinai
ONDA
Vanessa Van Basten - Vanessa Van BastenVanessa Van Basten
Vanessa Van Basten
 Miranda
Whale Shit
 Cods
Sperochettùstia
Fuck Buttons - Street HorrrsingFuck Buttons
Street Horrrsing
*Shels - Plains Of The Purple Buffalo*Shels
Plains Of The Purple Buffalo
Battles - MirroredBattles
Mirrored
Low - Things We Lost In The FireLow
Things We Lost In The Fire