Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Velvet Revolver - Contraband (RCA)

Ultime recensioni

Brad - In The Moment That YouBrad
In The Moment That You're Born
Persekutor - Snow BusinessPersekutor
Snow Business
Domkraft - Sonic MoonsDomkraft
Sonic Moons
Baroness - StoneBaroness
Stone
Benefits - NailsBenefits
Nails
Sprain - The Lamb As EffigySprain
The Lamb As Effigy
Blut Aus Nord - Disharmonium - NahabBlut Aus Nord
Disharmonium - Nahab
Be Your Own Pet - MommyBe Your Own Pet
Mommy
Crawl - DamnedCrawl
Damned
The Armed - Perfect SaviorsThe Armed
Perfect Saviors
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Mizmor - ProsaicMizmor
Prosaic
Spotlights - Alchemy For The DeadsSpotlights
Alchemy For The Deads
Mutoid Man - MutantsMutoid Man
Mutants
 AA.VV. - Superunknown Redux AA.VV.
Superunknown Redux
Somnuri - DesideriumSomnuri
Desiderium
Godflesh - PurgeGodflesh
Purge
Hasard - MalivoreHasard
Malivore
Khanate - To Be CruelKhanate
To Be Cruel
Divide And Dissolve - SystemicDivide And Dissolve
Systemic

Velvet Revolver - Contraband
Autore: Velvet Revolver
Titolo: Contraband
Anno: 2004
Produzione:
Genere: rock / hard rock /

Voto:



Il futuro del rock'n'roll mainstream all'insegna dei super-gruppi. Ci sono stati gli Audioslave (che sulla carta sembrava il sogno di tutti coloro cresciuti a pane e buona musica negli anni 90), gli Zwan (band bislacca e parecchio insensata), ora c' pure l'ultima incarnazione degli A Perfect Circle. In parte lo sono stati anche i Queens Of The Stone Age.

Sembra tutto cos bello e spontaneo che quasi non ci si crede. Infatti sono operazione che puzzano marketing lontano un miglio. I veri super-gruppi sono i Tomahawk, i Fantomas, i Venomous Concept. Band che si uniscono per dire qualcosa di nuovo e genuino.

I Velvet Revolver sono l'incubo di ogni grungers di questo nome: i Guns'n'Roses senza Axl ma con Scott Weiland, ex singer degli Stone Temple Pilots. Innanzitutto precisiamo che Slash e co non si sono messi a suonare grunge ma organizzano un tributo al rock sanguigno da stadio. Rolling Stones in testa. La voce di Weiland porta tutto in territori alternative (grazie alle sue inflessioni depressive stile Layne Staley) ma anche alla noia.

Canzoni con ritornelli ripetuti pi del necessario, riff gi sentiti e un bel po' di ruffianeria. Siamo d'accordo che sono tutti ottimi musicisti ma il rock'n'roll Slash lo suonava meglio e pi onestamente con gli Snakepits. Qua sembra di aver difronte 5 tossici che chiedono l'elemosina e ti organizzano lo spettacolino per mollargli due spicci. Peccato che alla fine riusciranno pure a tirar su dei miliardi....

Ah, per capire che aria tira, siamo dalle parti dell'ultimo, patetico, Jane's Addiction.

[Dale P.]

Canzoni significative: Sucker Train Blues, Fall To Pieces.

Questa recensione stata letta 4232 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Graveyard - Hisingen BluesGraveyard
Hisingen Blues
Hellacopters - High VisibilityHellacopters
High Visibility
Who, The - WhoWho, The
Who's Next
Hellacopters - By The Grace Of GodHellacopters
By The Grace Of God
Gluecifer - Basement ApesGluecifer
Basement Apes
Sisteria - Dark MatterSisteria
Dark Matter
The Want - Greatest Hits Vol 5The Want
Greatest Hits Vol 5
Hallas - ConundrumHallas
Conundrum
Small Jackets - Play At High LevelSmall Jackets
Play At High Level
Ojm - Under The ThunderOjm
Under The Thunder