Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Fontaines D.C. - Skinty Fia (Partisan)

Ultime recensioni

Sonic Universe - It Is What It IsSonic Universe
It Is What It Is
Orange Goblin - Science Not FictionOrange Goblin
Science Not Fiction
Crypt Sermon - The Stygian RoseCrypt Sermon
The Stygian Rose
Shooting Daggers - Love & RageShooting Daggers
Love & Rage
Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will

Fontaines D.C. - Skinty Fia
Autore: Fontaines D.C.
Titolo: Skinty Fia
Etichetta: Partisan
Anno: 2022
Produzione: Dan Carey
Genere: rock / post-punk / indie

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Skinty Fia





Fra vent'anni ci ricorderemo del post-punk come la musica della pandemia. Nessun genere ha saputo (ri)generarsi artisticamente come quello che riprende la musica dei primi anni 80 grazie ad un notevole numero di ottime band, per di più nuove. Fontaines D.C. sono partiti in sordina, un po' come avvenne con gli Idles. Il primo disco fu incensato dalla critica, il secondo dagli appassionati e il terzo (questo) dal grande pubblico. La qualità, fortunatamente, si è sempre mantenuta alta complice una formula invero piuttosto semplice che mescola le cupezze dark di Joy Division, Smiths e Cure e la semplicità melodica brit rock di Oasis, Verve e simili. Con questi riferimenti era inevitabile colpire l'immaginario del grande pubblico, complice anche il visino attraente del cantante Grian Chatten, ma per fare i numeri e passare alla storia occorre la qualità. Ebbene i Fontaines D.C. la qualità ce l'hanno: sanno giocare bene le loro carte, senza andare troppo in là.

"Skinty Fia" è un ottimo terzo disco, purtroppo per chi li segue dall'inizio viene meno l'effetto sorpresa ma è inevitabile. Saranno gli U2 del futuro? Non importa: sono i Fontaines D.C. di oggi.

[Dale P.]

Canzoni significative: Jackie Down The Line, I Love You.


Questa recensione é stata letta 512 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:


Altre Recensioni

Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel

tAXI dRIVER consiglia

Gilla Band - Most NormalGilla Band
Most Normal
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics
DITZ - The Great RegressionDITZ
The Great Regression
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Fontaines D.C. - A HeroFontaines D.C.
A Hero's Death
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Home Front - Games of PowerHome Front
Games of Power
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Idles - Ultra MonoIdles
Ultra Mono
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues