Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Geese - Projector (Partisan)

Ultime recensioni

Galg - TeloorgangGalg
Teloorgang
Haunted Plasma - IHaunted Plasma
I
Louvado Abismo - Louvado AbismoLouvado Abismo
Louvado Abismo
Ulcerate - Cutting The Throat Of GodUlcerate
Cutting The Throat Of God
Sumac - The HealerSumac
The Healer
Uboa - Impossible LightUboa
Impossible Light
The Obsessed - Gilded SorrowThe Obsessed
Gilded Sorrow
The Crypt - The CryptThe Crypt
The Crypt
Gnod - Spot LandGnod
Spot Land
Greenleaf - The Head And The HabitGreenleaf
The Head And The Habit
Robot God - Portal WithinRobot God
Portal Within
Earth Tongue - Great HauntingEarth Tongue
Great Haunting
Darkthrone - It Beckons Us AllDarkthrone
It Beckons Us All
Shellac - To All TrainsShellac
To All Trains
Julie Christmas - Ridiculous And Full Of BloodJulie Christmas
Ridiculous And Full Of Blood
Dodsrit - Nocturnal WillDodsrit
Nocturnal Will
Black Pyramid - The Paths Of Time Are VastBlack Pyramid
The Paths Of Time Are Vast
Fu Manchu - The Return Of TomorrowFu Manchu
The Return Of Tomorrow
Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues

Geese - Projector
Autore: Geese
Titolo: Projector
Etichetta: Partisan
Anno: 2021
Produzione: Dan Carey
Genere: rock / post-punk / art rock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Projector





L'etichetta Partisan Records e il produttore Dan Carey mettono a segno l'ultimo colpo post-punk del 2021, annata ricchissima che verrà ricordata per aver riportato certi suoni nelle cuffie di grandi e piccini. Geese sono talmente giovani che è difficile capacitarsi da dove arrivi il talento che mostrano. Gang Of Four, Wire, Talking Heads sono nomi che vengono in mente ascoltando "Projector" ma è assai più probabile che i nostri li abbiano ascoltando tramite Strokes, Franz Ferdinand e LCD Soundsystem. Oppure dobbiamo ringraziare le playlist di Spotify per consentire alle nuove generazioni di colmare il gap generazionale in pochi secondi.

Mentra la voce è plasmata su Casablancas è più difficile incasellare gli arzigogoli architettati dal resto della band, soprattutto i chitarristi che si contorcono in arpeggi e assoli non proprio banali. La band si insinua tra gli arpeggi post-rock di Black Country New Road, l'approccio funk degli Squid e l'arroganza art-rock dei primi Black Midi. Il risultato è ottimo, addirittura spettacolare se amate i nomi citati. Certo, se avete mal di pancia solo al sentire la parola post-punk lasciate stare, ma poi non lamentatevi che non c'è mai nulla di nuovo.

[Dale P.]

Canzoni significative: Disco, Exploding House.

Questa recensione é stata letta 698 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

DITZ - The Great RegressionDITZ
The Great Regression
Shame - Drunk Tank PinkShame
Drunk Tank Pink
Black Country, New Road - For the First TimeBlack Country, New Road
For the First Time
Idles - CrawlerIdles
Crawler
Rosegarden Funeral Party - MartyrRosegarden Funeral Party
Martyr
Geese - ProjectorGeese
Projector
Squid - Bright Green FieldSquid
Bright Green Field
Viagra Boys - Street WormsViagra Boys
Street Worms
Fontaines D.C. - DogrelFontaines D.C.
Dogrel
Crack Cloud - Pain OlympicsCrack Cloud
Pain Olympics