Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Lankum - False Lankum (Rough Trade)

Ultime recensioni

Chelsea Wolfe - She Reaches Out To She Reaches Out To SheChelsea Wolfe
She Reaches Out To She Reaches Out To She
Matt Cameron - Gory Scorch CretinsMatt Cameron
Gory Scorch Cretins
Sprints - Letter To SelfSprints
Letter To Self
meth. - Shamemeth.
Shame
Hauntologist - HollowHauntologist
Hollow
Eye Flys - Eye FlyesEye Flys
Eye Flyes
Slift - IlionSlift
Ilion
Flooding - Silhoutte MachineFlooding
Silhoutte Machine
Remote Viewing - Modern AddictionsRemote Viewing
Modern Addictions
High Priest - InvocationHigh Priest
Invocation
Briqueville - IIIIBriqueville
IIII
Rid Of Me - Access To The LonelyRid Of Me
Access To The Lonely
Green Lung - This Heathen LandGreen Lung
This Heathen Land
Ragana - DesolationRagana
Desolation's Flower
Reverend Kristin Michael Hayter - Saved!Reverend Kristin Michael Hayter
Saved!
Svalbard - The Weight Of The MaskSvalbard
The Weight Of The Mask
Wolves In The Throne Room - Crypt of Ancestral KnowledgeWolves In The Throne Room
Crypt of Ancestral Knowledge
Boris - & Uniform - Bright New DiseaseBoris
& Uniform - Bright New Disease
Paroxysm Unit - Fragmentation StratagemParoxysm Unit
Fragmentation Stratagem
Agriculture - AgricultureAgriculture
Agriculture

Lankum - False Lankum
Autore: Lankum
Titolo: False Lankum
Etichetta: Rough Trade
Anno: 2023
Produzione: John ‘Spud’ Murphy
Genere: rock / folk / drone

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta False Lankum





Un paio di anni fa Big Brave e The Body unirono le forze per esplorare il folk americano, canadese e anglosassone e tirandone fuori i sapori più dark e dissonanti. Ne venne fuori lo splendido album "Leaving None But Small Birds", a mio gusto uno dei dischi più belli degli ultimi anni. Non fu ovviamente la prima volta che musica oscura e folk si sposarono ma per i miei gusti fu senz'altro uno dei connubi più riusciti. Rimanendo nel "nostro" genere mi vengono in mente gli splendidi lavori di Steve Von Till, dello spagnolo Sangre De Muerdago, dei finlandesi Hexvessel, dei norvegesi Wardruna, degli sloveni Sirom. Bisogna essere onesti: non tutto il folk è digeribile per lo stesso ascoltatore e in molti casi è necessario avere passione per il paese d'origine per poterne apprezzare le sfumature e, soprattutto, gli strumenti.

Questa lunga premessa per farvi capire più o meno di che tipologia di folk sto parlando. Se più o meno apprezzate i nomi citati sopra allora dovete assolutamente aggiungere alla lista anche gli irlandesi Lankum, giunti con "False Lankum" al quarto lavoro. L'album è composto da due brani autografi e dieci traditional riarrangiati senza lesinare in oscurità. Ci sono tanti strumenti acustici ma proprio mentre la band sembra trovare una via di fuga solare si butta in droni frastornanti e potenti. Lankum decidono di affrontare un percorso coraggioso, adatto ad una nicchia di ascoltatori particolare, scartando a piè pari ogni possibilità di successo di massa a cui potrebbero aspirare.

Già nel podio del 2023.

[Dale P.]

Canzoni significative: Newcastle, Go Dig My Grave.


Questa recensione é stata letta 472 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Marissa Nadler - & Stephen Brodsky - DroneflowerMarissa Nadler
& Stephen Brodsky - Droneflower
Ed Harcourt - Maplewood EPEd Harcourt
Maplewood EP
Dorthia Cottrell - Death Folk CountryDorthia Cottrell
Death Folk Country
Ed Harcourt - Here Be MonstersEd Harcourt
Here Be Monsters
Steve Von Till - No Wilderness Deep EnoughSteve Von Till
No Wilderness Deep Enough
Southern Isolation - Southern IsolationSouthern Isolation
Southern Isolation
Emma Ruth Rundle - Some Heavy OceansEmma Ruth Rundle
Some Heavy Oceans
Neil Young - HarvestNeil Young
Harvest
Giant Sand - Cover MagazineGiant Sand
Cover Magazine
Johnny Cash - The Man Comes AroundJohnny Cash
The Man Comes Around