Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Papangu - Holoceno (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsæter & Marhaug - Higgs BosonGammelsæter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture

Papangu - Holoceno
Autore: Papangu
Titolo: Holoceno
Anno: 2021
Produzione: Marco Mayer
Genere: metal / progressive / rock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Holoceno





Brasile, nazione grande quanto l'Europa di cui conosciamo poco o niente. Nel nostro piccolo abbiamo narrato le gesta di personaggi sbilenchi come il black metal folkloristico di Bríi e Kaatayra, della psichedelia noise di Deafkids e Rakta, del pop-folk rockeggiante di Jadsa. Oggi aggiungiamo alla mappa i Papangu che in un certo senso sono la somma di tutto ciò che abbiamo ascoltato da questo paese e molto di più.

Il loro disco d'esordio "Holoceno" è un oggetto alieno suonato da quattro musicisti in evidente stato di grazia (a cui auguriamo che duri almeno per altri due dischi): si può mescolare musica folk, black metal, sludge, progressive e psichedelia in un'unica canzone senza che sembri un polpettone indigesto e casuale? Papangu ci riescono per sette brani e 44 minuti di musica.

Se vi dovessi spiegare ogni brano uno per uno, passaggio dopo passaggio faremmo notte per cui mi limito a dire che in "Holoceno" sentirete echi di Voivod, Pink Floyd, Magma, King Crimson, Van Der Graaf Generator, Oranssi Pazuzu, Mastodon, Neurosis. A stupire, oltre alla perizia tecnica eccellente ma non verbosa, è la naturalezza con cui il quartetto passa da un genere all'altro giustificando il tutto con un songwriting di qualità che se fossimo anziani definiremmo "progressivo". E più volte durante l'ascolto sarà facile chiedersi "cosa stavo ascoltando?" dimenticandoci cosa avevamo messo nel piatto, ma nel mentre i neuroni si saranno messi in moto "Papangu" avranno già cambiato atmosfera ricordandovi che "ah già è quel disco brasiliano uscito adesso". Per veri amanti del rock senza barriere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Lobisomem, Holoceno.


Questa recensione é stata letta 333 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Coprofago - Unorthodox Creative CriteriaCoprofago
Unorthodox Creative Criteria
Meshuggah - ObzenMeshuggah
Obzen
Fredrik ThordendalFredrik Thordendal's Special Defects
Sol Niger Within
Sadist - TribeSadist
Tribe
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture
Sadist - SadistSadist
Sadist
Sadist - Above The LightSadist
Above The Light
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Meshuggah - IMeshuggah
I