Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock [ metal ] punk indie experimental pop elettronica

Papangu - Holoceno (Autoproduzione)

Ultime recensioni

Deathbell - A Nocturnal CrossingDeathbell
A Nocturnal Crossing
Wucan - Heretic TonguesWucan
Heretic Tongues
Voivod - Synchro AnarchyVoivod
Synchro Anarchy
Blut Aus Nord - Disharmonium - Undreamable AbyssesBlut Aus Nord
Disharmonium - Undreamable Abysses
Emma Ruth Rundle - EG2 Dowsing VoiceEmma Ruth Rundle
EG2 Dowsing Voice
Wyatt E. - Al Beluti DaruWyatt E.
Al Beluti Daru
Wo Fat - The SingularityWo Fat
The Singularity
Gnome - KingGnome
King
Cave In - Heavy PendulumCave In
Heavy Pendulum
Pyrithe - Monuments to ImpermanencePyrithe
Monuments to Impermanence
Aerial Ruin - Loss Seeking FlameAerial Ruin
Loss Seeking Flame
Fontaines D.C. - Skinty FiaFontaines D.C.
Skinty Fia
Helms Alee - Keep This Be The WayHelms Alee
Keep This Be The Way
Pyreship - Light Is A BarrierPyreship
Light Is A Barrier
King Gizzard & The Lizard Wizard - Omnium GatherumKing Gizzard & The Lizard Wizard
Omnium Gatherum
Dissolve Patterns - Dissolve PatternsDissolve Patterns
Dissolve Patterns
Mizmor - & Thou - MyopiaMizmor
& Thou - Myopia
The Lord - Forest NocturneThe Lord
Forest Nocturne
Mares Of Thrace - The ExileMares Of Thrace
The Exile
Keeley Forsyth - LimbsKeeley Forsyth
Limbs

Papangu - Holoceno
Autore: Papangu
Titolo: Holoceno
Anno: 2021
Produzione: Marco Mayer
Genere: metal / progressive / rock

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Ascolta Holoceno





Brasile, nazione grande quanto l'Europa di cui conosciamo poco o niente. Nel nostro piccolo abbiamo narrato le gesta di personaggi sbilenchi come il black metal folkloristico di Bríi e Kaatayra, della psichedelia noise di Deafkids e Rakta, del pop-folk rockeggiante di Jadsa. Oggi aggiungiamo alla mappa i Papangu che in un certo senso sono la somma di tutto ciò che abbiamo ascoltato da questo paese e molto di più.

Il loro disco d'esordio "Holoceno" è un oggetto alieno suonato da quattro musicisti in evidente stato di grazia (a cui auguriamo che duri almeno per altri due dischi): si può mescolare musica folk, black metal, sludge, progressive e psichedelia in un'unica canzone senza che sembri un polpettone indigesto e casuale? Papangu ci riescono per sette brani e 44 minuti di musica.

Se vi dovessi spiegare ogni brano uno per uno, passaggio dopo passaggio faremmo notte per cui mi limito a dire che in "Holoceno" sentirete echi di Voivod, Pink Floyd, Magma, King Crimson, Van Der Graaf Generator, Oranssi Pazuzu, Mastodon, Neurosis. A stupire, oltre alla perizia tecnica eccellente ma non verbosa, è la naturalezza con cui il quartetto passa da un genere all'altro giustificando il tutto con un songwriting di qualità che se fossimo anziani definiremmo "progressivo". E più volte durante l'ascolto sarà facile chiedersi "cosa stavo ascoltando?" dimenticandoci cosa avevamo messo nel piatto, ma nel mentre i neuroni si saranno messi in moto "Papangu" avranno già cambiato atmosfera ricordandovi che "ah già è quel disco brasiliano uscito adesso". Per veri amanti del rock senza barriere.

[Dale P.]

Canzoni significative: Lobisomem, Holoceno.


Questa recensione é stata letta 274 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Meshuggah - None EPMeshuggah
None EP
Martyr - Feeding The AbscessMartyr
Feeding The Abscess
Meshuggah - Catch 33Meshuggah
Catch 33
Sadist - Above The LightSadist
Above The Light
Buried Inside - ChronoclastBuried Inside
Chronoclast
Mass, The - Perfect Picture Of Wisdom And BoldnessMass, The
Perfect Picture Of Wisdom And Boldness
Fredrik ThordendalFredrik Thordendal's Special Defects
Sol Niger Within
Dreadnought - EmergenceDreadnought
Emergence
Meshuggah - ChaosphereMeshuggah
Chaosphere
Imperial Triumphant - AlphavilleImperial Triumphant
Alphaville