Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Dozer - Beyond Colossal (Small Stone)

Ultime recensioni

Off! - Free LSDOff!
Free LSD
Melvins - Bad Moon RisingMelvins
Bad Moon Rising
Ken Mode - NullKen Mode
Null
Gloria de Oliveira -  & Dean Hurley - Oceans Of TimeGloria de Oliveira
& Dean Hurley - Oceans Of Time
Vorlust - Lick The FleshVorlust
Lick The Flesh
Afghan Whigs - How Do You Burn?Afghan Whigs
How Do You Burn?
Zola Jesus - ArkhonZola Jesus
Arkhon
King Buffalo - RegeneratorKing Buffalo
Regenerator
Goatriders - TravelerGoatriders
Traveler
Clutch - Sunrise On Slaughter BeachClutch
Sunrise On Slaughter Beach
Might - AbyssMight
Abyss
Gammelsæter & Marhaug - Higgs BosonGammelsæter & Marhaug
Higgs Boson
Mat Ball - Amplified GuitarMat Ball
Amplified Guitar
Dreadnought - The EndlessDreadnought
The Endless
Blacklab - In A Bizarre DreamBlacklab
In A Bizarre Dream
Conan - Evidence Of ImmortalityConan
Evidence Of Immortality
Motorpsycho - Ancient AstronautsMotorpsycho
Ancient Astronauts
Boris - Heavy Rocks 2022Boris
Heavy Rocks 2022
Body Void - Burn The Homes Of Those Who Seek To ControlBody Void
Burn The Homes Of Those Who Seek To Control
Ashenspire - Hostile ArchitectureAshenspire
Hostile Architecture

Dozer - Beyond Colossal
Titolo: Beyond Colossal
Anno: 2009
Produzione: Karl Daniel Lidén
Genere: rock / stoner / alternative

Voto:
Produzione:
Originalità:
Tecnica:



Compra Dozer su Taxi Driver Store


Dozer sono da sempre uno dei nomi di punta dello stoner rock mondiale, noti a tutti per la grande potenza di impatto ma anche per la scarsa originalità della proposta. Diciamo che se i motivi per vederli dal vivo potevano essere tanti di contro l'acquisto dei loro dischi era decisamente superfluo.

Questo Beyond Colossal è decisamente il disco della maturazione: la cura nella realizzazione, l'impatto sonoro ma soprattutto la deflagrante carica dei brani tutti degni di un greatest hits stoner.

Varie influenze si intersecano nel disco: dai Soundgarden più psichedelici e potenti (a metà strada tra Badmotofinger e Down On The Upside ma senza passare dal leccato Superunknown), ai riff robot-rock dei primi Queens Of The Stone Age, fino ad arrivare ai retro-modernismi metal tipici di questi anni (Mastodon, Baroness, Torche). Ma dopo i primi ascolti di ambientamento quello che verrà fuori è l'elevata qualità delle canzoni, capace di farvi cantare a squarciagola come da anni non ci capitava di fare o di imbracciare la chitarra alla ricerca di questo o quel riff.

Il suono massiccio e pieno generato in registrazione è la dimostrazione che la band sapeva di avere tra le mani un prodotto di caratura superiore. Se non fossero i Dozer diremmo di avere tra le mani un nuovo imperdibile gruppo "alternative metal". Forse abbiamo trovato i nuovi Soundgarden?

[Dale P.]

Canzoni significative: tutte.

Questa recensione é stata letta 5223 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Alix - GroundAlix
Ground
Masters Of Reality - FlikMasters Of Reality
Flik'n'Flight
AA.VV. - Desert Sound - The Spaghetti Session Vol.1AA.VV.
Desert Sound - The Spaghetti Session Vol.1
Comet Control - Inside The SunComet Control
Inside The Sun
Om - BBC Radio 1Om
BBC Radio 1
Gea - RuggineGea
Ruggine
Desert Sessions - Vol 9 - 10Desert Sessions
Vol 9 - 10
Danava - Hemisphere Of ShadowsDanava
Hemisphere Of Shadows
Queens Of The Stone Age - Q.O.T.S.A.Queens Of The Stone Age
Q.O.T.S.A.
Rotor - 4Rotor
4