Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio Festival
  [ rock ] metal punk indie experimental pop elettronica

Auf Der Maur - Melissa Auf Der Maur (Extra Labels)

Ultime recensioni

Sons - Family DinnerSons
Family Dinner
Shock Narcotic - I Have Seen The Future And It DoesnShock Narcotic
I Have Seen The Future And It Doesn't Work
Eye Flys - ContextEye Flys
Context
Show Me The Body - Dog WhistleShow Me The Body
Dog Whistle
Algiers - There Is No YearAlgiers
There Is No Year
The Night Watch - An Embarrassment of RichesThe Night Watch
An Embarrassment of Riches
Low Dose - Low DoseLow Dose
Low Dose
Salvation - Year Of The FlySalvation
Year Of The Fly
Lungbutter - HoneyLungbutter
Honey
Matana Roberts - Coin Coin Chapter Four MemphisMatana Roberts
Coin Coin Chapter Four Memphis
Cloud Rat - PollinatorCloud Rat
Pollinator
Cryptae - VestigialCryptae
Vestigial
Hissing Tiles - BoychoirHissing Tiles
Boychoir
Vanishing Twin - The Age Of ImmunologyVanishing Twin
The Age Of Immunology
Buildings - Negative SoundBuildings
Negative Sound
Alpha Hopper - Aloha HopperAlpha Hopper
Aloha Hopper
Rustin Man - Drift CodeRustin Man
Drift Code
Poppy - I DisagreePoppy
I Disagree
Body Hound - No MoonBody Hound
No Moon
Girl Band - The TalkiesGirl Band
The Talkies

Melissa Auf Der Maur - Auf Der Maur
Voto:
Anno: 2004
Produzione: Chris Goss
Genere: rock / alternative / stoner
Scheda autore: Melissa Auf Der Maur



Una cosa non riesco a capire: come abbia fatto la bella Melissa a conquistarsi una tale reputazione per circondarsi di così tanti ospiti. E non fate i maliziosi! Come cavolo ha fatto in un solo disco a far suonare John Stainer (ex Helmet e ora nei Tomahawk), James Iha (ex Smashing Pumpkins e ora A Perfect Circle), Atom Willard (Rocket From The Crypt) e praticamente, in un brano, tutti i Kyuss di Blues For The Red Sun (Brant Bjork, Nick Oliveri e Josh Homme, ovviamente niente John Garcia). A parte questi misteri (che ci dovrà svelare! Una bassista mediocre come lei che fa scomodare alcuni fra i personaggi più importanti degli ultimi anni. Sono geloso!!?), veniamo al disco. Produce Chris Goss. Fatevi due calcoli pensando ai nomi che vi ho citato e cercate di capire cosa possa venirne fuori?? Sicuramente un delirio... certamente un ottimo disco. E così è. Melissa dimostra del talento, almeno nel songwriting (anche se si sentono palesemente molti aiuti), se non nel canto. Diciamo che la ragazza ha ottimi gusti musicali, che si palesano in quest'esordio. Pensate ad una versione meno malata, più dolce e meno grezza dei QOTSA. Arrangiamenti ricchi di trovate, qualche timida tastiera che si affaccia di qua e di là e un vago sapore di deserto tra i solchi. Non posso esprimermi sul valore "assoluto" di questo disco, ma se vi dicessi che è uno degli album che ascolto di più in questo periodo??

[Dale P.]

Canzoni significative: Head Unbound, Followed The Waves, Taste You.

Questa recensione é stata letta 3610 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



Live Reports

20/08/2004Lellistad (NL)Lowlands Festival 2004
25/01/2004MilanoC-Side

tAXI dRIVER consiglia

Mondo Generator - A Drug Problem That Never ExistedMondo Generator
A Drug Problem That Never Existed
Melvins - TrilogyMelvins
Trilogy
Love In Elevator - Venoma EPLove In Elevator
Venoma EP
(P)itch - Velluto(P)itch
Velluto
Grinderman - GrindermanGrinderman
Grinderman
Amplifier - The OctopusAmplifier
The Octopus
White Stripes - White Blood CellsWhite Stripes
White Blood Cells
Queens Of The Stone Age - Lullabies To ParalyzeQueens Of The Stone Age
Lullabies To Paralyze
Queens Of The Stone Age - Songs For The DeafQueens Of The Stone Age
Songs For The Deaf
Waax - Big GriefWaax
Big Grief