Home [ Recensioni ] News Speciali Live Reports Etichetta Negozio Radio
  rock metal punk indie experimental [ pop ] elettronica

Scissor Sisters - Ta-Dah (Universal)

Ultime recensioni

Insect Ark - Raw Blood SingingInsect Ark
Raw Blood Singing
Big Special - Postindustrial Hometown BluesBig Special
Postindustrial Hometown Blues
Thou - UmbilicalThou
Umbilical
Porcelain - PorcelainPorcelain
Porcelain
Eye - Dark LightEye
Dark Light
Bala - BestaBala
Besta
Henrik Palm - Nerd IconHenrik Palm
Nerd Icon
Pallbearer - Mind Burns AlivePallbearer
Mind Burns Alive
Castle Rat - Into The RealmCastle Rat
Into The Realm
Uncle Acid And The Deadbeats - NellUncle Acid And The Deadbeats
Nell'Ora Blu
Harvestman - Triptych Part OneHarvestman
Triptych Part One
Big Brave - A Chaos Of FlowersBig Brave
A Chaos Of Flowers
English Teacher - This Could Be TexasEnglish Teacher
This Could Be Texas
Iron Monkey - Spleen & GoadIron Monkey
Spleen & Goad
Maruja - ConnlaMaruja
Connla's Well
Bongripper - EmptyBongripper
Empty
Melvins - Tarantula HeartMelvins
Tarantula Heart
Inter Arma - New HeavenInter Arma
New Heaven
Whores - WarWhores
War
Couch Slut - You Could Do It TonightCouch Slut
You Could Do It Tonight

Scissor Sisters - Ta-Dah
Titolo: Ta-Dah
Etichetta: Universal
Anno: 2006
Produzione:
Genere: pop / rock / disco

Voto:



Dopo averci già fatto ballare con l’album omonimo “The Scissor Sister” ci riprovano con “Ta-Dah”.

L’ascolto di quello che sarebbe un 33 giri da hit parade, preso con la giusta ironia nonostante le “tritate” influenze di “Abba” e “Bee Gees” che faranno incazzare i cultori dei due gruppi, provocano dei grossi sorrisi e perché no, quei balletti revival che ci vedono protagonisti dopo un paio di cuba o negroni.

In fondo, se gli anni duemila saranno ricordati come quelli della tv spazzatura e riciclata, dei Reality, delle taroccature, dell’informazione da Gossip, dove il Costantino incarna l’icona di ciò che è stato prima “Tony Manero”, bisogna solo accettare che gruppi come gli “Scissor Sister” ci ronzino nelle orecchie, ed è sicuramente un ronzare simpatico soprattutto quando l’atmosfera da “Discoparty” o “Studio 54” aleggia, a cominciare dalle prime battute di “I Don't Feel Like Dancin'” o ancora meglio”Kiss You Off”.

Quando il kitch attrae, scopriamo che “le sorelle” ne sono comparse degne.

Emblematico è il titolo di una ennesima trance dance ”Ooh”, mentre non convince ”Paul Mccartney” con un arrangiamento troppo forzato. C’è anche lo spazio per un piano alla “Robert Miles” in “The Other Side” ma successivamente con ”Might Tell You Tonight” ritorniamo agli echi del quartetto più famoso di scandinavia.

La domanda che sorge spontanea ora è “Dove è finito Cecchetto e il suo “Gioca Jouer”??”

[Steliam]

Canzoni significative: Kiss You Off, I Don't Feel Like Dancin'.


Questa recensione é stata letta 3225 volte!
Voto utenti:
Vota Questo Disco:



tAXI dRIVER consiglia

Neil Finn - & Friends - 7 Worlds CollideNeil Finn
& Friends - 7 Worlds Collide
24 Grana - Metaversus Deluxe24 Grana
Metaversus Deluxe
Beatles, The - LoveBeatles, The
Love
Ben Harper - Live From MarsBen Harper
Live From Mars
Paolo Benvegnù - Piccoli Fragilissimi FilmPaolo Benvegnù
Piccoli Fragilissimi Film
Halsey - If I Can’t Have Love, I Want PowerHalsey
If I Can’t Have Love, I Want Power
Sharon Van Etten - Remind Me TomorrowSharon Van Etten
Remind Me Tomorrow
Neil Finn - One NilNeil Finn
One Nil
Lara Martelli - Orchidea PorporaLara Martelli
Orchidea Porpora
R.E.M. - RevealR.E.M.
Reveal